Tutte le notizie sui trend alimentari più innovativi

avdreform-u-care.jpg
Lunedì, 02 Novembre 2020 06:34

Cibo e Covid-19: cosa c’è da sapere

 

 

Esiste una relazione tra l’ultimo scoperto all’interno della famiglia dei coronavirus, il Covid-19, e il cibo? Molta disinformazione sull’argomento lascia spazio a numerose preoccupazioni comuni e diverse domande trovano difficilmente risposta certa. L’Eufic, European Food Information Council, ha pubblicato alcune informazioni scientifiche che promuovono scelte alimentari più sane, le uniche in grado, in questo momento, di sostenere un buon funzionamento del nostro sistema immunitario.
Vi è la “speranza” di trovare negli alimenti utili alleati che potenzino il nostro sistema immunitario, ma al momento non vi sono prove che riportino di alimenti o modelli dietetici in grado di prevenire o curare il Covid-19. Non vi sono prove né affermazioni sulla salute approvate dall'UE neppure sugli effetti benefici degli integratori. Diversi nutrienti, come rame, folato, ferro, selenio, zinco e vitamine A, B6, B12, C e D, svolgono un ruolo importante nel nostro sistema immunitario; si consiglia, quindi, di seguire una dieta sana ed equilibrata ricca di frutta e verdura, che ci permetta di assumere questi nutrienti con l’alimentazione; gli integratori possono essere utilizzati per aggiungere nutrienti alla nostra dieta, dovremmo tenerlo presente quando valutiamo le informazioni di persone o organizzazioni che affermano il contrario. Anche essere fisicamente attivi, ridurre lo stress e dormire a sufficienza aiuta a sostenere il normale funzionamento immunitario.
Non vi sono prove che il Covid-19 si trasmetta attraverso il consumo di cibo, tuttavia l’Autorità europea per la sicurezza alimentare raccomanda di seguire alcune buone pratiche di sicurezza alimentare per ridurre al minimo il rischio di malattie di origine alimentare: lavare le mani per 20 secondi con sapone prima e dopo aver preparato o mangiato il cibo; coprire la bocca e il naso con un fazzoletto o la manica quando si tossisce o starnutisce e lavare le mani; lavare frutta e verdura prima di mangiarle; disinfettare le superfici e gli oggetti prima e dopo l'uso; tenere separati i cibi crudi e cotti per evitare che i microbi nocivi dei cibi crudi si diffondano agli alimenti pronti; utilizzare utensili/taglieri diversi per cibi crudi e cotti per prevenire la contaminazione incrociata, e assicurarsi di cuocere e riscaldare gli alimenti a temperature adeguate (≥72°C per 2 minuti).
Il virus può esistere sugli imballaggi di cartone per alimenti per un giorno e sulla plastica per diversi giorni, esiste quindi un rischio remoto di essere infettati toccando una superficie o un oggetto che è stato contaminato dal virus e quindi toccando la bocca, il naso o gli occhi. Tuttavia, il rischio di contrarre Covid-19 dal contatto con imballaggi alimentari contaminati è molto basso e questa forma di infezione non è stata segnalata. Nei negozi, il rischio maggiore di contaminazione resta il contatto con altre persone e superfici “ad alto contatto”, come bilance, maniglie di carrelli della spesa o pulsanti dell'ascensore, sebbene molti negozi stiano adottando misure per disinfettare queste superfici. Pertanto, dovremmo comunque lavarci le mani sia dopo essere tornati a casa dal negozio che dopo aver maneggiato gli imballaggi alimentari appena acquistati. Seguendo queste misure igieniche, non è necessario disinfettare gli imballaggi alimentari stessi.
Per cercare di ridurre al minimo il rischio di infezione, al momento dell'acquisto e della preparazione del cibo dovremmo lavare le mani per 20 secondi con acqua e sapone prima e dopo la spesa, disimballare gli alimenti, raccogliere i piatti da asporto e dopo aver ricevuto il cibo consegnato; mantenere una distanza di sicurezza (le distanze minime consigliate variano da 1 a 2 m) dalle altre persone quando si fa la spesa; non andare a fare la spesa se si è malati, se possibile, ordinare la spesa online o chiedere a parenti o amici di lasciarla; evitare di toccare gli alimenti a meno che non si abbia intenzione di comprarli; cercare di limitare i viaggi al supermercato pianificando i pasti, fare acquisti in orari dispari, usare il più possibile le casse automatiche e pagare con mezzi elettronici; coprire la bocca e il naso con un fazzoletto o la manica quando si tossisce o starnutisce e ricordarsi di lavarti le mani dopo; ed evitare di toccare viso, naso e bocca prima di lavare le mani.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato, inoltre, che le persone che allattano al seno infette da Covid-19 possono comunque farlo con alcune precauzioni, quali indossare una maschera durante l'allattamento, lavare le mani prima e dopo aver toccato il bambino, pulire e disinfettare regolarmente le superfici. Se si estrae il latte materno con un tiralatte manuale o elettrico, è bene lavare le mani prima di toccare la pompa o qualsiasi parte della bottiglia.
Un ultimo tra i quesiti più frequenti riguarda la trasmissione dell’infezione attraverso l'acqua potabile. In quest’ultima il virus COVID-19 non è stato rilevato; sebbene possa rimanere attivo nell'acqua per un breve periodo di tempo, l'acqua da bere è sicura. L'acqua del rubinetto passa attraverso diversi metodi di trattamento, come la filtrazione e la disinfezione, che lo inattiverebbero. Anche le acque in bottiglia sono fortemente regolamentate per garantire che siano sicure per il consumo.
Le buone pratiche igieniche indicate sopra, l’allontanamento sociale e l’isolamento di coloro che sono infetti restano i modi più noti per prevenire l'infezione.

 

www.eufic.org

 

Letto 47 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

af-20-3-af.jpg

Dove trovare la nostra rivista

Virtual Show 1-3 dicembre 2020 - Francoforte, Germania

Virtual Show 1-3 dicembre 2020 - Francoforte, Germania

nuove date 15-17 marzo 2021 Rimini

nuove date 15-17 marzo 2021 Rimini

NUOVA DATA 22-25 aprile 2021 - Bologna

NUOVA DATA 22-25 aprile 2021 - Bologna

5-7 ottobre 2021 - Ginevra, Svizzera

5-7 ottobre 2021 - Ginevra, Svizzera

Acquista i nostri libri

Acquista i nostri libri

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg
Copyright © - 1998-2020 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 - P. IVA 01070350010

Chiriotti DEM Popup