Tutte le notizie sui trend alimentari più innovativi

avdreform-u-care.jpg
Mercoledì, 18 Novembre 2020 06:30

Il pane si veste con i colori e i profumi dell’inverno

 

Nel suo essere alimento cardine del vivere quotidiano, il pane esprime i cicli stagionali. Come nelle ricette dei piatti degli chef si rispetta la stagionalità dei prodotti, così i panificatori scelgono frutta e verdura di stagione per il pane. Come spiega Matteo Cunsolo, de La Panetteria, Presidente dell’Associazione Panificatori Confcommercio di Milano e Provincie, segretario Richemont Club Italia, “preparare pane con i frutti che la terra dona in un particolare periodo dell’anno non significa soltanto rispettare la natura, ma anche offrire un prodotto più sano e genuino. Nel periodo autunnale e invernale, amo preparare il pane con le noci oppure con la zucca, che hanno un elevato valore antiossidante”.
Nascono così preparazioni con farina integrale, lievito madre, noci e miele, ovvero un morbido pane dal sapore dolce e la crosta croccante, ottimo per le merende a base di formaggio e salame, e il pane con la zucca, che Cunsolo prepara con farina 0 senza aggiunta di acqua. Il colore intenso giallo del pane è dato dalla zucca e guarnisce l’esterno con semi di zucca tostati in forno; il prodotto ha la stessa tonalità dell’ortaggio ed è indicato per aperitivi e merende.
Ma cosa dice la legge riguardo all’aggiunta di altri alimenti al pane? Qualsiasi altro alimento aggiunto nella denominazione di vendita deve avere caratteristiche di edibilità e salubrità. Prodotti di diversa derivazione rispetto ai cereali possono essere latte, miele, noci, patate, castagne, zucche lessate, frutta e semi con una funzione aromatizzante, come finocchio, cumino e pere essiccate. La legge non indica le percentuali da rispettare, è il panificatore a decidere in base alle scelte di produzione, alla tipologia di sapore che intente raggiungere, alle richieste del pubblico. “Molto dipende anche dalle tradizioni di un territorio e dai trend di mercato”, spiega Cunsolo, che ribadisce come si debba seguire una lievitazione naturale, capace di garantire una maggiore digeribilità, e scegliere accuratamente materie prime per fare un prodotto artigianale di qualità. Il consumatore è un cliente consapevole, attento all’acquisto e alla qualità del pane. “Dal mio punto di vista è un bene, il riconoscimento del valore e della qualità del pane che produco è per me uno stimolo a studiare, formarmi, non lasciare nulla al caso per offrire un prodotto sempre migliore”.

 

www.la-panetteria.it/

 

aWjqtXuA.jpeg

Letto 28 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Novembre 2020 09:33

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

af-20-3-af.jpg

Dove trovare la nostra rivista

Virtual Show 1-3 dicembre 2020 - Francoforte, Germania

Virtual Show 1-3 dicembre 2020 - Francoforte, Germania

nuove date 15-17 marzo 2021 Rimini

nuove date 15-17 marzo 2021 Rimini

NUOVA DATA 22-25 aprile 2021 - Bologna

NUOVA DATA 22-25 aprile 2021 - Bologna

5-7 ottobre 2021 - Ginevra, Svizzera

5-7 ottobre 2021 - Ginevra, Svizzera

Acquista i nostri libri

Acquista i nostri libri

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg
Copyright © - 1998-2020 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 - P. IVA 01070350010

Chiriotti DEM Popup