Tutte le notizie sui trend alimentari più innovativi

metagenetics-metaclear-19-05.jpg
Alberto

Alberto

Venerdì, 24 Maggio 2019 08:08

Hamburger homemade a base di cicerchia

Il 28 maggio è la Giornata mondiale dell’Hamburger, panino simbolo della cucina statunitense esportato ai quattro angoli del Pianeta. Ma chi ha detto che non possano festeggiarla anche coloro che hanno deciso di fare a meno della carne per motivi etici o salutistici? Ormai – rileva il Rapporto Italia Eurispes 2018 – il 6,2% dei nostri connazionali si dichiara vegetariano, valore che cresce addirittura di 1,6 punti percentuali nell’arco di un solo anno. Non stupisce dunque che numerose varietà di burger vegetali confezionati siano comparse sugli scaffali dei supermercati. Paola di Giambattistahealthy food specialistfree from chef e nutritional cooking consultant, propone di cambiare prospettiva: invece di limitarsi a scaldare in padella un prodotto già pronto, l’Hamburger Day è l’occasione per sbizzarrirsi e preparare un burger veg homemade, magari con la cicerchia. “Un legume dimenticato, che merita di essere riscoperto – spiega –. Come tutti i legumi, le cicerchie sono ricche di proteine e rivestono quindi un ruolo determinante all’interno di una dieta vegetariana e vegana. Sono molto energetiche e garantiscono un notevole apporto di vitamine, sali minerali e fibre”. Ma non bisogna esagerare, perché un aminoacido contenuto al loro interno risulta tossico ad alti dosaggi.

Ecco quindi la ricetta alla portata di tutti.

Ingredienti (le dosi corrispondono a circa 30 mini burger): 

500 gr cicerchia già cotta 

1 scalogno

1 spicchio d’aglio

1 mazzetto tritato di prezzemolo

3 cucchiaini rasi di cumino

2 cucchiaini di coriandolo in semi

sale integrale q.b.

pepe q.b.

olio per friggere 

Preparazione

Tenere in ammollo la cicerchia per almeno per 24/48 ore, per poi sciacquarla sotto acqua fresca. La cottura è molto lenta, quindi per la preparazione del burger si può riutilizzare un avanzo, oppure partire dal legume secco e ottenere la farina per mezzo di un buon frullatore.

Una volta preparata la cicerchia, frullarla insieme allo scalogno, all’aglio privato della sua anima e al prezzemolo, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Separatamente, mettere il cumino e il coriandolo in un mortaio con un cucchiaio raso di sale grosso e pestare per ridurre il tutto a una miscela sottile. Versare le spezie nell'impasto dei burger, regolare di sale e pepe, e mescolare. Lasciar riposare l’impasto in frigo per circa 5 ore, prima di friggere in abbondante olio caldo (la temperatura della friggitrice va impostata su 180°C), oppure di infornare a 180°C per 20 minuti; in quest’ultimo caso, per un effetto crunchy è bene alzare la temperatura a 200°C negli ultimi 5 minuti. 

Per dare un tocco di colore, Paola consiglia di abbinarlo a pane azzurro alla spirulina e farcire con cavolo cappuccio, a contrasto con mayonese vegetale alla pitaya. 

Uno dei punti più difficili da affrontare all’inizio di una dieta o durante particolari momenti, come il cambio di stagione o situazioni emotivamente cariche, è il controllo della fame. Ricorrere al cibo come aiuto in queste occasioni è molto diffuso e può essere dannoso sia per la salute fisica che emotiva. 

Una delle soluzioni a cui si ricorre per eliminare la cosiddetta “fame nervosa” che porta alla ricerca compulsiva di carboidrati e zuccheri è l’utilizzo delle fibre. Queste infatti riescono ad assorbire notevoli quantità di acqua e rallentare lo svuotamento gastrico, ritardando così anche il bisogno di assumere carboidrati o zuccheri, e sono in grado di rallentare l’innalzamento dei livelli di glucosio, ritardando così la ricerca di cibo. 

La particolare fibra Orafti P95, utilizzata in CRAVE CONTROL 4 HER+ ed in CRAVE CONTROL 4 HIM+, è supportata da studi clinici che dimostrano la sua capacità di innescare una serie di reazioni che portano alla riduzione dei livelli di grelina, l’ormone che stimola l’appetito, e aumentando i livelli degli ormoni che sopprimono la fame (anoressigeni), come il PPY. Ulteriori studi hanno dimostrato un’azione sinergica tra la fibra e l’utilizzo di HOWARU B420, utilizzato per la prima volta in Italia proprio in questi prodotti. Uno di questi ha dimostrato un’efficacia notevolmente maggiore dell’utilizzo della fibra in combinazione con HOWARU, rispetto al solo utilizzo del prebiotico, nel controllo del senso della fame e quindi del controllo del peso. Ulteriori principi attivi utili per la riduzione del senso di fame sono la Garcinia cambogia e la Griffonia simplicifolia.  CitrinK, utilizzato in CRAVE CONTROL 4 HIM+ è una garcinia brandizzata che ha dimostrato la sua capacità di sopprimere la fame inibendo la sintesi degli acidi grassi e quindi della sensazione di fame, e di stimolare il metabolismo lipidico a favore della perdita di massa grassa. CRAVE CONTROL 4 HER+, andando maggiormente incontro alle esigenze femminili, si avvale del supporto dello zafferano SATIEREAL, in grado di contrastare la sensazione di appetito legato allo stress. È inoltre presente la griffonia, fonte di 5 idrossitriptofano, precursore della serotonina. Grazie alla sua azione sull’umore, la serotonina risulta un ottimo alleato contro la fame nervosa.

www.4plusnutrition.com

Alla boulangerie Égalité, nel quartiere milanese di Porta Venezia, i profumi di stagione prendono forma nel nuovo Pain de Printemps (Pane di Primavera), dall'inconfondibile profumo di frutta secca (uva, albicocca e lamponi) e frutto di una costante ricerca su impasti, lievitazioni e tecniche che in questa panetteria ha come protagoniste le farine provenienti dalla Minoterie du Trièves.

Preparato con la farina Tradition Française della Minoterie du Trièves e lievito naturale, il Pane di Primavera è ricco di cereali e fonte di fibre, minerali e vitamine. Contiene, infatti, fiocchi di segale, farro, avena e semi di lino e di quinoa caramellati. Buono, sano e anche caratteristico nell'aspetto: un'unica grande forma composta da 12 piccole pagnottine (di circa 400 grammi ciascuna) che, l’una dopo l’altra, possono essere staccate dalla madre. Una soluzione ideale per condividere un picnic o una merenda all’aria aperta, in pieno spirito primaverile!
La naturale dolcezza della frutta lo rende ideale per la prima colazione o per concludere un pasto, per una merenda energetica, ma anche in abbinamento a formaggi dal sapore deciso. Da Égalité, viene proposto per la prima colazione con la gelatina biologica Myrtille sauvage e Foin de Normandie; per pranzo e aperitivo con Beaufort (DOP) Fruitières Chabert o, in alternativa, con Comté (AOC) Caves de Frontenay.

www.egalitemilano.it

Mercoledì, 15 Maggio 2019 07:01

Come perdere peso in modo sano in età avanzata

La geriatria si è sempre impegnata a capire come consigliare correttamente le persone anziane che volessero perdere peso, senza però rischiare di perdere troppa massa muscolare e massa ossea, e quindi causare infortuni e problemi di mobilità. Un team di ricerca della Wake Forest University di Winston-Salem (Stati Uniti) ha pubblicato uno studio su Annals of Nutrition and Metabolism che apre la strada a una soluzione. La prof. Beavers, a capo dello studio, spiega: “Questo studio consiglia una dieta ricca di proteine, ma con poche calorie che può dare ai signori più anziani i benefici della perdita di peso, senza incidere su ossa e muscoli”. La ricerca ha coinvolto 96 persone oltre i 65 anni in una dieta di 6 mesi che prevedeva: 1 grammo di proteine per chilo di peso, più un adeguato apporto di calcio e vitamina D. I partecipanti hanno perso in media 8,16 kg di peso, pur mantenendo uguale massa muscolare. La massa persa, infatti, era composta prevalentemente di grasso (87%) e il risultato è stato un generale miglioramento delle condizioni di salute con un incremento medio di 0,75 punti dell’Indice dell’invecchiamento in salute. 

Il microbiota intestinale svolge un ruolo attivo nella regolazione del peso e nella tolleranza al glucosio; la fermentazione delle fibre dietetiche nell’intestino può produrre cambiamenti positivi nel sistema digestivo, quali un aumento degli acidi grassi benefici in grado di ridurre la produzione di tessuto adiposo e un miglioramento della funzione immunitaria. I semi di lino sono ricchi in fibre ed è stato dimostrato essere in grado di migliorare i livelli di colesterolo e l’infiammazione nel colon.

Ricercatori svedesi hanno studiato, per dodici settimane, gli effetti sui ratti di quattro diete diverse: una dieta standard contenente 4,6% di fibre di soia (controllo); una dieta ricca in grassi senza fibre; una dieta ricca in grassi contenente il 10% di fibre indigeribili di cellulosa; una dieta ricca in fibre contenente il 10% di fibre di semi di lino. I ricercatori hanno misurato il quantitativo di ossigeno utilizzato, l’anidride carbonica prodotta, il cibo e l’acqua consumati e l’energia spesa dai ratti; inoltre, verso la conclusione dello studio, è stata misurata la tolleranza al glucosio. Alla dodicesima settimana, i ricercatori hanno esaminato il contenuto dell’intestino cieco (batteri e altri materiali biologici) nella sacca che forma l’inizio dell’intestino crasso. I risultati sono stati pubblicati sull’American Journal of Physiology-Endocrinology and Metabolism (18 dicembre 2018).

Il gruppo con la dieta ricca in grassi ha fatto registrare un minor quantitativo di batteri associati a una migliore salute metabolica, ridotti livelli di acidi grassi benefici e una maggiore presenza di un batterio collegato all’obesità rispetto agli altri gruppi. I batteri nei gruppi con la dieta arricchita con fibre di cellulosa e di semi di lino erano a livelli più salutistici rispetto al gruppo con la dieta senza fibre. Inoltre, il gruppo con le fibre di semi di lino era fisicamente più attivo e con il minore aumento di peso rispetto agli altri gruppi. I ratti che hanno assunto le fibre di semi di lino avevano anche un miglior controllo del glucosio e livelli di acidi grassi benefici comparabili con il gruppo di controllo.

Esaminando il contenuto dell’intestino cieco, i ricercatori hanno trovato che i batteri presenti sono in gradi di fermentare le fibre dello spesso strato esterno dei semi di lino producendo più acidi grassi benefici.

I dati, pertanto, suggeriscono che l’integrazione della dieta con le fibre dei semi di lino influisce sul metabolismo portando a un maggior consumo di energia e riducendo l’obesità oltre a migliorare la tolleranza al glucosio.

Lunedì, 08 Aprile 2019 08:11

K2VITAL® DELTA

Vitamina K2 di origine sintetica microincapsulata a base di puro MK-7


Soprattutto nelle donne dopo i 50 anni e con l’arrivo della menopausa può essere utile ricorrere ad un integratore di MK-7, la forma più attiva e biodisponibile di K2, vitamina che favorisce la corretta calcificazione ossea e che allo stesso tempo riduce la formazione di “placche” di calcio nelle arterie con il rischio di ostruirle.
La vitamina K2, quindi, protegge il sistema cardiovascolare mentre aiuta a prevenire l’osteoporosi.

K2 VITAL® DELTA - vitamina microincapsulata K2 MK-7 di origine sintetica di Kappa Bioscience - è prodotta attraverso un processo brevettato che, rispetto al comune processo fermentativo, garantisce maggiore stabilità e purezza, e grazie al quale si ottiene menachinone 7- trans puro, l’unica stereoisomeria che assicura la corretta interazione con i ricettori a livello della membrana cellulare, garantendo l’effetto biologico desiderato. 

K2 VITAL® DELTA è un beadlet spray-dried che trattiene pochissima aria, rivestito da un doppio strato di coating disperdibile in acqua.

Grazie alla maggiore stabilità, i prodotti formulati con K2 VITALDELTA®, calcio, magnesio e multivitaminici avranno una shelf-life più prolungata

Compresse, capsule, soft gel, bustine, multivitaminici, integratori specifici per le ossa e l’apparato cardiocircolatorio, alimenti e bevande potranno riportare in etichetta i claim: “Contribuisce a mantenere il normale stato di salute delle ossa” e “Contribuisce ad una normale coagulazione del sangue”.

K2 VITAL® DELTA di Kappa Bioscience è distribuito in Italia da Faravelli Nutra Division 

Mercoledì, 10 Aprile 2019 07:03

Troppo sale può causare reazioni allergiche?

Un team di studiosi guidato da Christina Zielinkski dell’Università di Monaco ha analizzato le possibili implicazioni di un eccessivo consumo di sale sulle reazioni immuno-allergologiche. Le allergie sono infatti in costante aumento nelle città industrializzate. Il motivo potrebbe essere l’aumento del consumo di sale nel tipo di alimentazione “industriale” oggi in espansione. Il sale, infatti, porta alla formazione di cellule Th2, cellule immunitarie che sono attive in condizioni allergiche come la dermatite atopica. I linfociti T sono cellule del sistema immunitario che, normalmente, hanno il compito di attaccare agenti esterni come batteri e virus. Tuttavia, sembra che in presenza di sale formino Th2. In effetti le misurazioni effettuate sulla pelle di chi è affetto da dermatite atopica evidenziano una concentrazione di sodio 30 volte più alta che nella pelle sana. Di solito questa condizione dei soggetti allergici si accompagna ad alti livelli di Staphylococcus aureus, un batterio che non viene contrastato dal sale, come molti altri. Ulteriori studi andranno quindi fatti per valutare l’effettiva connessione tra dieta troppo salata e allergie.

Martedì, 09 Aprile 2019 07:13

COLLAGEN+ Sport & Beauty

Un prodotto in pratiche fiale a base di collagene, acido ialuronico e vitamina C per il benessere di pelle, ossa, cartilagini e muscoli, e con tè verde Matcha e acqua di cocco dall’elevato potere antiossidante. Un prodotto studiato e creato appositamente per la donna che pratica attività sportiva sia in ambienti chiusi che all’esterno, per contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo e supportare ossa e articolazioni.

Il collagene è la proteina più abbondante del nostro organismo e riveste un ruolo fondamentale nella struttura e funzionalità di organi e tessuti tra cui pelle, ossa, articolazioni, cartilagini e tessuto muscolare. Dopo i 20-25 anni di età, il nostro corpo non è più in grado di sintetizzare e creare scorte di collagene. Questo causa a livello cutaneo, un aumento delle rughe e perdita di elasticità, mentre a livello delle articolazioni, una riduzione delle cartilagini che ricoprono le ossa e l'indebolimento delle ossa stesse. COLLAGEN+ SPORT & BEAUTY contiene peptidi bioattivi di collagene idrolizzato VERISOL®, dall’elevata biodisponibilità e specificità tissutale. Essi sono in grado di stimolare i fibroblasti, cellule del tessuto connettivo deputate alla produzione di fibre di collagene, elastiche e proteoglicani, responsabili della struttura e compattezza della pelle. Studi clinici hanno dimostrato l’efficacia di Verisol® nel ridurre la profondità delle rughe e migliorare tono ed elasticità della cute. Inoltre, sono in grado di supportare la costruzione di collagene in tutte quelle parti del corpo in cui è presente un deficit. Possono quindi trarne beneficio ossa, cartilagini e articolazioni. L’acido ialuronico è essenziale per la formazione della matrice di collagene e di fibre elastiche. Il suo ruolo principale è quello di mantenere la pelle idratata ed elastica e migliorare la lubrificazione e le prestazioni ammortizzanti della cartilagine, supportando le articolazioni. Il tè verde Matcha è ricco di polifenoli e L-teanina. I polifenoli hanno azione antiossidante, contrastano i radicali liberi e favoriscono la rigenerazione cellulare, mentre, la L-teanina aumenta la concentrazione, utile a chi pratica attività sportiva. L’acqua di cocco, particolarmente ricca di potassio, calcio e magnesio, è molto utile per chi pratica attività fisica e subisce la perdita di liquidi e sali minerali in seguito alla sudorazione.

www.4plusnutrition.com

Venerdì, 05 Aprile 2019 07:04

Alimenti Funzionali Naturali

Regenera nasce dalla collaborazione con Nutrizionisti che hanno selezionato e mixato alimenti naturali biologici finemente macinati, con l’obiettivo di integrare la dieta per ottenere benefici specifici come: riduzione di stanchezza e affaticamento, mantenimento della massa muscolare, normale funzione cognitiva e psicologica, mantenimento dei normali livelli di colesterolo nel sangue, mantenimento di capelli normali, protezione delle cellule dallo stress ossidativo 

Da qui nasce una nuova linea di alimenti funzionali naturali, selezionati per fornire un sostegno naturale grazie all’apporto di importanti nutrienti: proteine, acidi grassi, vitamine e minerali.

Contrariamente agli integratori, gli alimenti funzionali naturali offrono l’apporto di importanti macro e micro nutrienti in maniera completamente naturale, senza iper concentrazioni di singole sostanze nutritive.

Anche il noto biochimico statunitense T. Colin Campbell afferma: “Nel processo della nutrizione, il modo in cui l’organismo utilizza un particolare nutriente dipende da quali altri nutrienti vengono ingeriti con lui”.

Il concetto di alimento funzionale si può quindi riassumere nella sinergia tra due aspetti fondamentali della vita: la salute e l’alimentazione.

Sentirsi e stare bene è l'obiettivo: ecco perché sulla rivista “Alimenti Funzionali” presentiamo, ogni mese, i trend alimentari più innovativi, tra prodotti energetici, probiotici, ingredienti vegetali con micro-sostanze vitali, nutraceutici, snack e derivati del pane contenenti semi antichi …

Non perdete, allora, l'interessante rassegna di prodotti (Functional trend) e quanto scovato durante i nostri viaggi in giro per il mondo (Contaminazioni senza rete) sul meglio del , erba di grano, mochi e varianti gelate, e prodotti per il mondo dei cocktail.

Con la biologa nutrizionista esperta in bellezza parliamo di food beauty e vi mostriamo come sia possibile rinnovare la nostra routine direttamente nella cucina di casa.

Spazio alle new entry della nutrizione sportiva, pterostilbene e picnogenolo, con un focus dedicato agli effetti associati all’assunzione di quest’ultimo e all’eziologia del crampo.

E ancora, fra i tanti argomenti, nello speciale celiachia vi spieghiamo cosa hanno in comune i semi di chia, il frutto del baobab, le castagne d’acqua e il fonio, tutte fonti di novel food.

Ricette VEG
Crema cocco, coulis mango e graviola, ananas confit, cioccolatino fondente con polvere di lime dello chef Luca Andrè (leggi la ricetta QUI).

- L’intervista
Il marchio Daily Life.

- Salute e benessere
Cancerogeni nel piatto

- Nutrizione e fitness
Grasso, alcool e sport


Tutte le notizie sui trend alimentari più innovativi le trovate sul nuovo portale www.alimentifunzionali.com

Leggete o scaricate la vostra copia gratuita sulla pagina "Alimenti Funzionali" del nostro sito www.chiriottieditori.it o sfoglialo QUI 

Pagina 1 di 5
Copyright © - 1998-2019 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 - P. IVA 01070350010